MCE Project
MCE Project
MCE Project
MCE Project

MCE Research Centre

Il Centro di ricerca Markets, Culture and Ethics (MCE) della Pontificia Università della Santa Croce nasce nel 2009 con lo scopo di studiare in modo sistematico e scientifico gli aspetti etici (sociali e individuali) della vita sociale ed economica, alla luce della ragione e della fede cattolica. Allo stesso tempo ha un orientamento ecumenico e interreligioso perché i problemi sociali si possono risolvere solo con uno sforzo comune e in dialogo con la cultura contemporanea. Le attività accademiche sono aperte a studiosi e operatori economici di tutti gli ambiti, poiché forniscono gli elementi necessari per un vero dialogo della fede con il mondo. MCE non si allinea con nessuna specifica scuola di pensiero economica ed è aperto verso tutte purché siano compatibili con l’antropologia cristiana, così come espressa nelle encicliche Centesimus Annus e Caritas in veritate.
Leggi tutto...


MCE Summer School

mcesummerschool

Una full immersion nella teologia morale e nell’etica per studenti di scienze sociali provenienti da tutto il mondo: è la MCE Summer School, che si svolgerà a Roma dal 21 al 27 Settembre 2015 e promossa dal Centro Ricerca Markets Culture and Ethics della Pontificia Università della Santa Croce.

Questa iniziativa raccoglie il messaggio di Papa Francesco.

Nella sua Esortazione Apostolica sulla gioia di proclamare il Vangelo nel mondo di oggi – Evangelii Gaudium– il Papa scrive: “Questo non è un documento sociale, e per riflettere su quelle varie tematiche disponiamo di uno strumento molto adeguato nel Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa, il cui uso e studio raccomando vivamente. Inoltre, né il Papa né la Chiesa posseggono il monopolio dell’interpretazione della realtà sociale o della proposta di soluzioni per i problemi contemporanei” (EG 184).

Papa Francesco ha anche affermato che la religione non può essere limitata alla vita privata, ma che i pastori della Chiesa e i Cristiani in generale, “hanno il diritto di emettere opinioni su tutto ciò che riguarda la vita delle persone, dal momento che il compito dell’evangelizzazione implica ed esige una promozione integrale di ogni essere umano”(EG 182).

La conversione dei Cristiani implica anche una riflessione di ognuno sul coinvolgimento nella vita sociale. Gli studenti di scienze sociali, legge, economia, comunicazione, ecc. si specializzano negli aspetti della vita sociale che sono di grande importanza per il futuro della società: si dedicano allo studio delle azioni individuali che, nella rete delle relazioni, formano e modellano la nostra vita in comune all’interno della società. Allo stesso tempo, a causa di una tendenza di eccessiva specializzazione, questi giovani ricercatori corrono il rischio di chiudersi nell’autoreferenzialità, perdendo la visione globale che è il cuore delle scienze sociali. La fede cristiana ha una dimensione pubblica e sociale; non può essere confinata alla vita privata. “Una fede autentica – che non è mai comoda e individualista – implica sempre un profondo desiderio di cambiare il mondo, di trasmettere valori, di lasciare qualcosa di migliore dopo il nostro passaggio sulla terra. Amiamo questo magnifico pianeta, dove Dio ci ha posto, e amiamo l’umanità che lo abita, con tutti i suoi drammi e le sue stanchezze, con i suoi aneliti e le sue speranze, con i suoi valori e le sue fragilità. La terra è la nostra casa comune e tutti siamo fratelli. Sebbene «il giusto ordine della società e dello Stato sia il compito principale della politica», la Chiesa «non può né deve rimanere ai margini della lotta per la giustizia» (DCE 28). Tutti i cristiani, anche i Pastori, sono chiamati a preoccuparsi della costruzione di un mondo migliore. Di questo si tratta, perché il pensiero sociale della Chiesa è in primo luogo positivo e propositivo, orienta un’azione trasformatrice, e in questo senso non cessa di essere un segno di speranza che sgorga dal cuore pieno d’amore di Gesù Cristo.” (EG 183)

Per questo motivo nasce la MCE Summer School. La saggezza dell’etica e la luce della fede cristiana offrono una visione dell’uomo che va oltre una mera conoscenza tecnica, economica o giuridica. Il nostro obiettivo è offrire un’opportunità per la fede e la ragione di entrare nel dialogo così da servire l’un l’altro, e a turno servire la cultura contemporanea e la società.

La MCE Summer School è stata ideata da Robert Gahl, professore di Etica alla Pontificia Università della Santa Croce e Martin Schlag, professore di Teologia Morale e Direttore Accademico del Centro di Ricerca MCE. Tutti i corsi sono pensati per essere svolti in lingua inglese. Ci saranno venti ore di lezioni in aggiunta a visite della città di Roma. Gli studenti faranno visita ad alcuni dei più famosi siti romani, e seguiranno altri eventi come un cineforum e aperitivi con ospiti. Il corso offrirà un’esperienza trasformativa per gli studenti, affrontando i propri punti di vista e invitandoli a riflettere sulle proprie attività professionali. Tutte le informazioni e il programma completo sarà disponibile sul sito web: mcesummerschool.com